Trattamenti di drenaggio linfatico

by

Cosa sono i trattamenti di drenaggio linfatico? Dove si realizzano, a chi sono rivolti e in quali strutture vengono erogati? A queste e ad altre domande risponderemo in questo articolo per darvi informazioni sull’argomento.

Trattamenti di drenaggio linfatico, cos’è il sistema linfatico?

  • I ruoli principali del sistema linfatico sono quelli di raccogliere il liquido in eccesso dai tessuti, purificarlo e riportarlo nel flusso sanguigno. Questo ruolo è importante perché molte sostanze fuoriescono continuamente dai capillari sanguigni nei tessuti circostanti. 
  • Quando il tuo sistema linfatico non riesce a raccogliere questi liquidi in eccesso, possono accumularsi, causare gonfiore e potenzialmente aumentare il rischio di infezione. Un efficiente sistema linfatico aiuta a difendere il tuo corpo da germi come batteri, virus e funghi che possono causare malattie. Fortunatamente, un efficace sistema linfatico funziona silenziosamente in background mantenendoti sano.
  • Il sistema linfatico drena il fluido in regioni specifiche del tuo corpo come le ascelle e l’inguine dove c’è una concentrazione di linfonodi. I linfonodi contengono linfociti (un tipo di globuli bianchi) e alcuni di questi linfociti contengono anticorpi che combattono i germi (comprese le cellule tumorali) e impediscono la diffusione dell’infezione in tutto il corpo. 
  • La buona notizia è che il massaggio linfatico accelera rapidamente il sistema linfatico e la sua capacità di combattere malattie e virus, rimuovere tossine e prodotti di scarto, ridurre il gonfiore, filtrare il fluido linfatico e il sangue, migliorando la salute.

Il massaggio linfatico è un trattamento specializzato che richiede qualifiche ed esperienza. 

Trattamenti di drenaggio linfatico

Il massaggio linfatico è comunemente indicato come drenaggio linfatico. Il drenaggio linfatico è un delicato massaggio ritmico eseguito da un massaggiatore, appositamente addestrato per stimolare la circolazione del fluido linfatico in tutto il corpo. Non tutti possono eseguire correttamente questo massaggio ed è molto importante trovare un centro specializzato e soprattutto del personale d’esperienza.

Se fatto a regola d’arte il massaggio linfodrenante è molto utile alla persona che lo riceve, come vedremo può essere utilizzato in differenti casi e riporta sempre dei benefici. Ad esempio, un intervento chirurgico, condizioni mediche o altri danni possono causare l’accumulo di liquidi nel sistema linfatico e nei linfonodi, una condizione nota come linfedema.

Il massaggio linfatico aiuta ad accelerare rapidamente la rimozione di rifiuti e tossine da un sistema linfatico lento. Il massaggio linfatico può anche aiutare a prevenire il gonfiore dopo un infortunio o un intervento chirurgico. Inoltre fornisce un importante impulso al sistema immunitario.

In che modo aiuta il drenaggio linfatico?

Il massaggio linfatico ha lo scopo di aumentare l’efficienza del sistema linfatico e circolatorio. Riducendo il volume del fluido trattenuto e la pressione associata, è possibile ridurre il rischio di circolazione impedita. Ciò aumenta la capacità del sistema circolatorio di spostare rapidamente i liquidi trattenuti e l’accumulo di rifiuti tossici. In alcuni casi, abbiamo scoperto che un paziente si sente abbastanza “energizzato” dopo il drenaggio.

Il massaggio linfatico migliora la circolazione, aumenta il tasso metabolico e ha il potenziale per migliorare la immunità naturale. È stato anche dimostrato di essere molto utile in condizioni post-operatorie che influenzano i sistemi linfatici come la post-mastectomia. Il 25-33% di tutti i malati di carcinoma mammario sviluppa linfedema. (Kelly D 2008, Stubblefield M 2011)

A chi è rivolto il massaggio linfatico

Alcune delle condizioni che possono beneficiare del massaggio linfatico di drenaggio includono:

  • Gambe o braccia gonfie a causa della ritenzione di liquidi.
  • Gonfiore di un arto: pre o post-operatorio.
  • Linfedema. (Hock K, Colby L 2012)
  • Trattamento post-mastectomia o carcinoma mammario. (Torres Lacomba M et al 2010)
  • Fibromialgia e Lupus.
  • Sindrome dell’affaticamento cronico.
  • Depressione e ansia.
  • Squilibri ormonali ed emotivi.
  • Accumulo di grasso di cellulite.
  • Infezioni ricorrenti come raffreddore, influenza, tonsillite, sinusite e infezioni da lieviti.

Qual è la durata di una sessione di massaggio linfatico?

Le sessioni di massaggio linfatico variano da 30 a 90 minuti a seconda delle condizioni da trattare. Raccomandiamo che la sessione iniziale di massaggio linfatico sia di 60 minuti per stimolare il flusso linfatico. Ciò stimolerà il drenaggio in un arto. Se si trattano più di due o più arti, si consiglia inizialmente una consultazione di 90 minuti.

I massaggiatori del drenaggio linfatico ti guideranno per le tue cure di follow-up in base a come risponde al massaggio ogni singolo paziente.

Come si svolgono i trattamenti di drenaggio linfatico?

Nella prima sessione, il massaggiatore acquisirà una anamnesi approfondita sulla persona, per accertare come trattare efficacemente la condizione specifica. Il massaggio linfatico viene eseguito su un lettino da massaggio. I movimenti utilizzati nel massaggio sono leggeri e ritmici e di fatto, non dolorosi. L’olio da massaggio può o meno essere utilizzato.

Al termine del massaggio, il massaggiatore può raccomandare indumenti compressivi. Potrebbero anche essere forniti alcuni suggerimenti su esercizi, automassaggio, spazzolatura della pelle e bendaggio compressivo che continueranno ad aiutare nel processo di drenaggio linfatico. Il tuo terapista ti incoraggerà a porre domande in modo da essere pienamente informato del processo.

Controindicazioni del drenaggio linfatico

Le controindicazioni si verificano quando un aumento del flusso linfatico potrebbe diventare dannoso. Le controindicazioni possono essere assolute o relative. Il medico può ignorare le controindicazioni relative se trova buone ragioni, ma l’assoluta controindicazione non può essere ignorata.

Controindicazioni assolute:

  • L’infiammazione acuta – causata da batteri, virus e veleni è controindicata. I tessuti saranno rossi, caldi e dolorosi con la congestione accompagnata da febbre. Il drenaggio linfatico spingerà queste sostanze nei canali linfatici prima che il corpo abbia la possibilità di eliminarle. In questo modo si possono diffondere le sostanze tossiche in tutto il corpo. È meglio aspettare alcuni giorni fino a quando la condizione non è acuta e il corpo ha avuto la possibilità di ripulire l’area.
  • Tumori maligni: c’è il timore di diffondere il cancro.
  • Trombosi: può portare a coaguli di sangue fluttuanti nel sistema circolatorio.
  • Principali problemi cardiaci: se il cuore non funziona completamente, l’edema può essere linfodinamico a causa della mancanza di ritorno venoso. Pompare più fluido nel cuore può stressarlo più delle condizioni reali.

Indicazioni o precauzioni relative:

  • Problemi ai reni: consultare il medico prima del trattamento.
  • Asma bronchiale: questo può stimolare il nervo vago causando un attacco.
  • Problemi alla tiroide: nessun trattamento intorno alla gola.
  • Farmaci: paura di aumentare il dosaggio drenando gli spazi interstiziali.
  • Chemioterapia: paura di aumentare il dosaggio drenando gli spazi interstiziali.
  • Primi tre mesi di gravidanza – paura di aborto spontaneo.
  • Milza rimossa – consiglia prima una sessione più breve.
  • Mestruazioni: la MLD può aumentare il flusso.

Conclusioni

I trattamenti di drenaggio linfatico sono eccellenti per trattare alcune patologie. La differenza e l’efficacia di questo massaggio dipendono molto dall’esperienza del massaggiatore.

Comprendere il ruolo del sistema linfatico nel traffico di cellule immunitarie e nelle risposte immunitarie, il contributo al trasporto di grasso, la distribuzione, il metabolismo e le implicazioni nella patogenesi dell’infiammazione intestinale cronica può fornire la base per nuove strategie terapeutiche e una migliore qualità della vita.

Chiama la Dott.ssa Devecchi 3939054502 per maggiori informazioni

Telefono
Whatsapp
Email