Rimodellamento corporeo

by

Cosa si intende per rimodellamento corporeo? Con questa domanda iniziamo questo nostro approfondimento tra le differenti tecniche in uso per ottenere dei miglioramenti significativi sul corpo, per migliorare alcune patologie che sono alla base degli inestetismi cutanei.

Rimodellamento corporeo, un’opzione da prendere in considerazione!

Rimodellamento corporeo

Quella che in gergo noi chiamiamo fisioestetica, ovvero l’incontro tra la medicina estetica e la fisioterapia, rappresenta la lotta contro l’invecchiamento cutaneo e i disturbi della bellezza che sono una costante nella società dell’immagine in cui viviamo. L’invecchiamento, contro il quale si combatte da tempi immemori, inizia nel momento in cui l’organismo produce meno cellule di quelle che muoiono per mantenere la rigenerazione continua.

L’invecchiamento

Nei bambini, la creazione di un numero maggiore di cellule rispetto a quelle che muoiono garantisce lo sviluppo e la crescita. In età adulta, il processo di genesi cellulare è bilanciato con il processo di necrosi (mortalità), per il quale l’adulto viene mantenuto in una situazione di stabilità (né in crescita né invecchiamento). In età matura, il processo di necrosi cellulare è imposto al processo di genesi, per il quale più cellule iniziano a morire di quelle che riposano: quindi si parla di vecchiaia. L’invecchiamento, come si può osservare, è un processo evolutivo che è controllato da parametri individuali, se possiamo osservare tendenze generalizzate. La nutrizione e uno stile di vita sano hanno influenzato positivamente il nostro rinnovamento degli interni.

Per maggiori informazioni chiama la Dott.ssa Devecchi 3939054502

Per chi è indicato e quali sono le zone che si possono trattare con il rimodellamento corporeo

Il R.C. è sostanzialmente indicato per contrastare l’invecchiamento, attraverso l’utilizzo di apparecchiature elettromedicali e tecniche manuali non invasive, per riportare il corpo alla naturale bellezza; migliorandone le funzionalità biologiche tramite un percorso di stimolazione della normale fisiologia.

I trattamenti che vedremo sono particolarmente indicati in caso di:

  • Rassodamento cutaneo (flaccidità, lifting)
  • Rimodellamento di glutei, seno e addome
  • Cellulite (edematosa, fibrosa, adiposa)
  • Trattamenti pre e post operatori (drenaggio di edemi, riassorbimento di ematomi, cicatrizzazione, lifting)
  • Eliminazione di accumuli adiposi localizzati difficili da eliminare
  • Ritenzione idrica
  • Insufficienza linfatica
  • Insufficienza venosa
  • Edemi ematomi
  • Cicatrici
  • Tessuto connettivo lasso

Le zone che si possono trattare con queste tecniche sono:

  • Viso
  • Braccia
  • Seno
  • Addome
  • Glutei
  • Arti inferiori (cellulite)

Non si tratta di trattamenti di bellezza che si potrebbero fare in un qualsiasi centro estetico ma come vedremo, di un piano di trattamenti altamente personalizzati che vengono stabiliti da un medico estetico e dal fisioesteta. Questo significa che i trattamenti verranno decisi solo dopo un incontro preliminare nel quale appunto verrà preparato un piano di cura personalizzato.

Quali sono gli strumenti utilizzati per realizzare lo scopo?

Quali sono gli strumenti utilizzati per realizzare lo scopo?

Grazie all’uso della più recente tecnologia messa a disposizione degli operatori sanitari, possiamo disporre delle seguenti apparecchiature:

  • Tecarterapia
  • Crioterapia
  • Onde d’urto
  • Ultrasuoni
  • Criolipolisi
  • Tecniche manuali (Linfodrenaggio)

Tecarterapia

La Tecarterapia che negli ultimi anni è diventata sempre più popolare è spesso usata per trattare traumi e infiammazioni. Questa metodologia fisioestetica innovativa, utilizza un sistema adattivo per trattare le imperfezioni della pelle come gli accumuli localizzati di grasso. Da un punto di vista pratico, migliora la biostimolazione, attivando la microcircolazione e favorendo l’iperattivazione metabolica, rispettando nello stesso tempo la fisiologia cellulare. In campo estetico viene utilizzata con ottimi risultati, in tempi rapidi!

La capacità di indurre una riattivazione dei sistemi linfatico e circolatorio, aumentando l’apporto sanguigno e quindi una migliore ossigenazione delle cellule, è una metodica efficace nella cura, ad esempio del linfedema, della cellulite, nella cura del viso, nella prevenzione e più in generale per alleviare i segni dell’invecchiamento del viso. Spesso i trattamenti con la Tecarterapia sono abbinati al post intervento estetico, esempio lifting ,liposuzione.

Crioterapia

La Crioterapia è indicata per trattare zone circoscritte in cui c’è la presenza di grasso “ostinato” che resiste a diete e all’esercizio fisico. Le persone sono vicine al loro peso forma sono indicate per questo trattamento. La crioterapia in pratica significa terapia del freddo e talvolta viene definita criochirurgia. Questa è una procedura utilizzata per distruggere il tessuto delle lesioni sia benigne che maligne mediante il processo di congelamento e disgelo. Nel trattamento della cellulite, la crioterapia può essere utilizzata come mezzo per congelare alcuni strati di grasso indesiderati dalla pelle.

Onde d’urto

Le onde d’urto abbinate alla Crioterapia e alla Tecarterapia, permettono una maggior ossigenazione dei tessuti. Grazie alla riattivazione del microcircolo, una maggior compattezza e pelle più levigata data dall’aumento della produzione di elastina e collagene. Sono un efficiente trattamento per ridurre l’edema e i pannicoli adiposi. Anch’esso è un trattamento non invasivo che non danneggia vasi e capillari.

Ultrasuoni

Le onde sonore ad alta frequenza vengono utilizzate per trattare le lesioni dei tessuti profondi stimolando la circolazione sanguigna e l’attività cellulare, con l’obiettivo di ridurre il dolore e gli spasmi, nonché accelerare la guarigione. Con questa tecnica un tecnico applica del gel sulla pelle, nella zona interessata e fa passare un piccolo dispositivo portatile (trasduttore) sull’area. Il trasduttore invia onde sonore nel corpo, che rompono la cellulite. A seconda dello stadio della cellulite possono volerci diverse sessioni prima di notare un miglioramento dell’aspetto della pelle.

Criolipolisi

La Criolipolisi è una tecnica di raffreddamento non chirurgica brevettata e utilizzata per ridurre il grasso in aree mirate. La Criolipolisi utilizza temperature basse per congelare e distruggere le cellule adipose. La procedura è stata creata per affrontare aree specifiche di grasso testardo non sensibile alla dieta e all’esercizio fisico. Colpisce le cellule adipose della parte interna ed esterna della coscia, dell’addome, dei fianchi, della parte superiore delle braccia e del mento.

Tecniche manuali (Linfodrenaggio)

Il drenaggio linfatico manuale (MLD) è una tecnica focalizzata sui nodi e sui vasi linfatici e utilizza un tocco leggero per spostare il liquido in eccesso fuori dai tessuti e tornare nei vasi, promuovendo quindi il flusso naturale del fluido linfatico. Il fine di questo trattamento è quello di disperdere le cellule di grasso e stimolare la circolazione linfatica e del sangue sotto la pelle. In combinazione con una dieta, possiamo ottenere risultati rapidi e visibili.

Conclusioni

Il rimodellamento corporeo come abbiamo visto è un argomento che abbraccia più parti del corpo e più trattamenti per ottenere un sensibile miglioramento estetico. Questo obiettivo è auspicabile sia anche condiviso dalla collaborazione con dietologi e nutrizionisti; per gestire al meglio i pazienti che, perdendo molto peso, devono rimodellare il corpo attraverso dei percorsi di recupero del tono muscolare e del rilassamento cutaneo dovuto dallo svuotamento, ad esempio di addome cosce e braccia.

Chiama la Dott.ssa Devecchi 3939054502 per maggiori informazioni

Telefono
Whatsapp
Email