Riabilitazione del pavimento pelvico Prolasso

by

Oggi ci occuperemo di parlare di una particolare condizione per cui la ginnastica del pavimento pelvico è particolarmente indicata. Riabilitazione del pavimento pelvico Prolasso, ecco cosa devi sapere a riguardo!

Riabilitazione del pavimento pelvico Prolasso! Cos’è il prolasso degli organi pelvici?

Il prolasso degli organi pelvici si verifica quando uno o più organi pelvici (vescica, utero, retto, intestino tenue, parte superiore della parete vaginale) cadono verso il basso dalla loro posizione normale, creando di solito un rigonfiamento nella parete vaginale indebolita.

Tipi di prolasso degli organi pelvici

Esistono quattro tipi di prolasso degli organi pelvici:

  1. Cistocele: prolasso della vescica nella parte anteriore della parete vaginale.
  2. Rettocele: prolasso rettale nella parte posteriore della parete vaginale.
  3. Enterocele: prolasso dell’intestino tenue nella parte superiore del soffitto vaginale.
  4. Prolasso uterino: l’utero scende nella vagina.

Quali sono le cause del prolasso degli organi pelvici?

Riabilitazione del pavimento pelvico Prolasso

Il prolasso degli organi pelvici è causato da traumi o lesioni ai tessuti che provoca debolezza o rilassamento dei muscoli e dei tessuti responsabili del supporto degli organi pelvici. Le principali cause di lesioni sono la gravidanza e il parto, in particolare il parto vaginale. Obesità, invecchiamento, menopausa, fumo e precedente intervento chirurgico pelvico sono altre cause del prolasso degli organi pelvici.

Quali sono i segni e i sintomi del prolasso degli organi pelvici?

Molte donne non hanno alcun sintomo. Ma alcune donne con prolasso degli organi pelvici possono manifestare i seguenti sintomi:

  • Sensazione di “pienezza” o “rigonfiamento” nella vagina.
  • Sensazione di pressione o dolore al bacino.
  • Perdita di urina quando si starnutisce, si ride o si tossisce.
  • Sensazione di urgenza urinaria.
  • Sensazione di non poter svuotare completamente l’intestino o la vescica senza “splintare”, ovvero mettere un dito nella vagina per aiutare a terminare un movimento intestinale o una minzione.

Quali sono i fattori di rischio del prolasso degli organi pelvici?

I fattori di rischio più comuni includono la gravidanza, il parto (parto vaginale), l’obesità, la menopausa, l’avanzare dell’età e un precedente intervento chirurgico pelvico (come l’isterectomia). Anche la storia familiare è un fattore importante, quindi se hai un parente stretto che ha avuto un prolasso degli organi pelvici, potresti essere a maggior rischio.

Come viene diagnosticato il prolasso degli organi pelvici?

Dopo una revisione dei sintomi e della storia medica, il medico può diagnosticare il prolasso degli organi pelvici e identificare il tipo e la gravità, attraverso l’esame fisico dell’area pelvica.

Quali sono i possibili trattamenti per il prolasso degli organi pelvici?

La salute pelvica è importante per donne, uomini e bambini e prevede una buona salute e funzione dell’intestino, della vescica e degli organi riproduttivi. Quando una condizione medica o una lesione influiscono sulla salute pelvica, un fisioterapista con un addestramento speciale può aiutarti a ripristinare o ripristinare una sana funzionalità pelvica. Premesso questo è bene ricordare che non è richiesto alcun intervento per le donne che non hanno sintomi o che non sono disturbate dai sintomi. Per quelle donne che sono sintomatiche, ci sono diversi trattamenti possibili, tra cui:

  • La terapia riabilitativa del pavimento pelvico prevede esercizi di rinforzo muscolare attivo e se necessario passivo attraverso l’elettrostimolazione.
  • A volte può essere necessario utilizzare il biofeedback che attraverso una sonda vaginale permette di visualizzare sul monitor del computer il lavoro dei muscoli pelvici.
  • Un pessario vaginale è un dispositivo che viene inserito nella vagina per sostenere la vescica e aiutarla a mantenerla in posizione. Ci sono molte forme e dimensioni diverse di pessari e richiede una visita in ufficio per l’adattamento e il posizionamento.
  • La chirurgia può essere eseguita per correggere l’anatomia e migliorare la funzione intestinale, vescicale e vaginale. Questo può essere fatto per via transvaginale, addominale, laparoscopica e / o robotica.

Riabilitazione del pavimento pelvico Prolasso, chiama la Dott.ssa Devecchi 3939054502 per prenotare una visita!

Esistono misure preventive o misure per evitare il prolasso degli organi pelvici?

Poiché l’obesità è un fattore di rischio, il mantenimento di un peso sano è importante per ridurre il rischio di prolasso degli organi pelvici. Evita di fumare sigarette e sollevare pesi o altri sforzi fisici eccessivi. Esercizi come i kegel possono rafforzare il pavimento pelvico e aiutare a prevenire il prolasso degli organi pelvici.

Trattamento riabilitativo del pavimento pelvico

La terapia del pavimento pelvico consiste nel rafforzare i muscoli pelvici attraverso esercizi e può migliorare l’Anorgasmia e le disfunzioni sessuali. Potreste aver sentito parlare degli esercizi di Kegel come mezzo per rafforzare il pavimento pelvico. La terapia fisica del pavimento pelvico può essere effettuata con elettrostimolazione, biofeedback e radiofrequenza. Esempi di trattamenti comuni includono il rafforzamento di muscoli deboli e rilassanti, che potrebbero essere troppo tesi e non svolgere il proprio lavoro in modo efficace.

La manipolazione dei tessuti molli può essere coinvolta per aiutare con i tessuti molli e le articolazioni che possono contribuire alla disfunzione del pavimento pelvico. I pazienti sono anche istruiti su alcune modifiche dello stile di vita, al fine di avere un impatto positivo sui sintomi dell’individuo.

Quali sono i rischi se il prolasso degli organi pelvici non viene trattato?

Il prolasso degli organi pelvici non presenta complicazioni pericolose se non trattato. Tuttavia, può causare disagio che può influire negativamente sulla qualità della vita. Il prolasso degli organi pelvici è spesso asintomatico, ma può causare disagio.

Il trattamento per il prolasso degli organi pelvici dipende dalla gravità dei sintomi e può includere modifiche dello stile di vita (evitare costipazione, perdere peso, adeguata attività fisica e smettere di fumare), dispositivi medici e interventi chirurgici. L’obiettivo del trattamento per il prolasso degli organi pelvici è alleviare i sintomi fastidiosi e migliorare la qualità della vita.

Conclusioni

L’argomento che parla di riabilitazione del pavimento pelvico Prolasso non può certo esaurirsi con questo breve articolo ma di sicuro anche oggi, con queste informazioni avete aggiunto un altro tassello utile per saperne di più. La cosa più importante è parlare e soprattutto farlo con il proprio medico curante che saprà indirizzarvi verso lo specialista più indicato per voi.

Oggi tutti vogliono mantenersi in forma per avere un fisico perfetto, dei bei pettorali, gli addominali a tartaruga, le gambe scolpite e i glutei sodi. Com’è possibile che, in presenza di problemi alla muscolatura del pavimento pelvico, che svolge una moltitudine di funzioni importantissime; non ci sia la stessa attenzione?  

Chiama la Dott.ssa Devecchi 3939054502 per maggiori informazioni

Telefono
Whatsapp
Email