Prolasso Pelvico

by

Un prolasso pelvico si verifica quando uno o più organi pelvici (vescica, utero, retto, intestino tenue, parte superiore della parete vaginale) cadono verso il basso dalla loro posizione normale, creando di solito un rigonfiamento nella parete vaginale indebolita.

Prolasso Pelvico, la fisioterapia del pavimento pelvico può aiutare! Ne parliamo con Fisioterapiadonna.it

I muscoli sono presenti in tutto il corpo e lavorano insieme, dietro le quinte, per aiutarti a muoverti nella vita di tutti i giorni. Sebbene molti siano conosciuti e noti, altri non lo sono altrettanto, come ad esempio quelli del pavimento pelvico. Il pavimento pelvico è un gruppo di muscoli e tessuti che prendono la forma di un’imbracatura  attraverso il bacino. Tengono in posizione organi importanti, come la vescica e l’intestino. Per le donne, questo include anche l’utero. Sfortunatamente, questo complesso muscolare può ferirsi o indebolirsi, una condizione che colpisce molte donne e uomini. Ciò può causare disagio, frustrazione e persino imbarazzo.

Un disturbo comune!

Sebbene i disturbi del pavimento pelvico siano comuni, oggi non si deve convivere con il disagio che li accompagna. La fisioterapia del pavimento pelvico può aiutare a gestire i sintomi e ridurre il disagio. Presso il Fisioterapiadonna.it, i nostri fisioterapisti creano un piano di trattamento che funziona per le vostre esigenze.

In cosa consiste la Terapia del pavimento pelvico?

La terapia del pavimento pelvico utilizza una varietà di tecniche, che vanno dagli esercizi del pavimento pelvico, alla terapia manuale alla terapia fisica. C’è un ampio spettro di opzioni di trattamento, che consente ai fisioterapisti di adottare l’approccio che funziona meglio per ogni paziente.

Quali sono i disturbi del pavimento pelvico?

Come sappiamo molti dei nostri muscoli possono indebolirsi o ferirsi, con il passare del tempo e con eventi come la gravidanza. I muscoli del pavimento pelvico non sono esclusi e le ragioni per i disturbi includono ma non sono limitate a:

  • Gravidanza e parto.
  • Radioterapia.
  • Chirurgia.
  • Lesione.
  • Problemi digestivi e vescicali.

In molti casi però le persone potrebbero non rendersi nemmeno conto che i loro sintomi sono legati alla loro salute pelvica. 

I sintomi di un disturbo del pavimento pelvico:

  • Dolore o fastidio al bacino, Anca, all’addome, alla coscia o alla parte bassa della schiena.
  • Difficoltà a urinare o svuotare completamente la vescica.
  • Infezioni frequenti del tratto urinario (UTI).
  • Perdite di urina o feci quando ridi, tossisci o fai esercizio.
  • Sensazione di un bisogno frequente o urgente di urinare.
  • Dolore durante la minzione.
  • Difficoltà a controllare i gas intestinali (Flatulenza).
  • Stipsi.
  • Dolore durante il rapporto sessuale.

Per le donne, i sintomi possono includere anche:

  • Sensazione di dolore, pienezza, pesantezza o trazione nella vagina, che spesso peggiora entro la fine della giornata o durante un movimento intestinale.
  • Vedere o sentire un “rigonfiamento” che esce dalla vagina.

Hai i sintomi di un Prolasso Pelvico?  Chiama il numero 3939054502 per fissare un appuntamento con un fisioterapista presso Fisioterapiadonna.it 

Come la fisioterapia del pavimento pelvico può aiutare ad alleviare il disagio

Prolasso Pelvico

A prescindere dal tipo di sintomo, i disturbi al pavimento pelvico possono disturbare la vita quotidiana. Proprio per migliorare sensibilmente questi inconvenienti, presso Fisioterapiadonna.it, i fisioterapisti progettano la terapia per soddisfare le esigenze di una persona. Personalizziamo l’assistenza per ogni persona in base alle disabilità che ha e ai segni e sintomi che riscontriamo durante la valutazione iniziale e il trattamento in corso.

Un malinteso comune sulla terapia  del pavimento pelvico è ciò che comporta. La gente spesso arriva da noi pensando che si tratti, per la maggior parte di fare gli esercizi di Kegel. In realtà comporta di più, molto di più.

La fisioterapia un approccio a 360°

La fisioterapia del pavimento pelvico può coinvolgere uno o più dei seguenti componenti:

  • Esercizi: verrà insegnato a contrarre e rilassare correttamente i muscoli, compreso l’interazione in cui, il tempismo e la respirazione, influiscono sull’efficacia di questi esercizi. Gli esercizi per il pavimento pelvico sono progettati per allungare e rafforzare i muscoli e migliorare la flessibilità.
  • Terapia manuale: il fisioterapista utilizza massaggi manuali, rilascio miofasciale o stretching per migliorare la circolazione sanguigna, la mobilità e la postura.
  • Unità di biofeedback: utilizzando il biofeedback, potrai “vedere” come funzionano i muscoli del pavimento pelvico, identificando quali dei tuoi muscoli si stanno contraendo e quali sono a riposo. 

           Tecar terapia: per stimolare i tessuti ,per renderli più elastici e reattivi

  • Stimolazione elettrica: utilizzando una corrente elettrica a bassa tensione, puoi imparare a coordinare le contrazioni muscolari. Piccole quantità di stimolazione elettrica (spesso descritte come stringere o sollevare, ma non dolorose) vengono inviate ai nervi e ai muscoli del pavimento pelvico, facendoli stringere o contrarre o rafforzandoli. 
  • Educazione: imparando a conoscere l’anatomia del pavimento pelvico e come funziona, puoi capire come le tue abitudini (come l’assunzione di acqua,alimentazine, la postura e l’igiene) possono influenzare i tuoi sintomi.

La chiave per qualsiasi terapia fisica è la costanza

La maggior parte dei pazienti inizia a vedere un miglioramento dei sintomi entro circa un mese, ma può essere necessario più tempo per notare un cambiamento importante. Il modo migliore per alleviare i sintomi? Impegnarsi nella terapia fisica e in qualsiasi esercizio a casa prescritto o cambiamenti nello stile di vita.

Una soluzione a lungo termine per i segni e i sintomi del pavimento pelvico

Se accusate un disturbo del pavimento pelvico, siete ben consci della frustrazione che provocano i sintomi. Fortunatamente, la fisioterapia del pavimento pelvico non solo allevia temporaneamente i sintomi, ma aiuta a evitare una modifica delle vostre abitudini di vita nel lungo termine. Le persone non sempre si rendono conto che se hanno problemi al pavimento pelvico, non hanno bisogno di vivere sopportandone i sintomi. Comprendendo come funzionano i muscoli e rafforzando e allungando quei muscoli, prima di tutto, si impara a trarre il sollievo necessario. Sebbene la terapia del pavimento pelvico possa far parte di un piano di trattamento, che può includere farmaci o interventi chirurgici, può anche alleviare i sintomi da sola. Ciò significa che avrai meno probabilità di sperimentare effetti collaterali indesiderati da farmaci o interventi chirurgici. 

I muscoli del pavimento pelvico possono essere nascosti all’interno del corpo, ma i sintomi di un Prolasso Pelvico, sono difficili da ignorare.

Conclusioni

Le differenti terapie messe a disposizione dal centro Fisioterapiadonna.it, possono ridurre il disagio urogenitale e l’urgenza ad urinare, senza modificare l’assunzione di liquidi. Il mantenimento della corretta funzione muscolare del pavimento pelvico, aumenta la prevenzione di disturbi come l’incontinenza urinaria o fecale e il prolasso degli organi pelvici.

Per maggiori informazioni potete contattarci al numero 3939054502 oppure verificare la nostra disponibilità presso una delle nostre sedi!

Seguici anche su Facebook

Telefono
Whatsapp
Email