Obesità

by

L’evoluzione filognetica dell’homo sapiens ha fatto si’ che nel corso dei secoli questi passasse da una struttura muscolare ad una adiposa e questo perche’ sono cambiate completamente le eigenze, passando da un uomo cacciatore ad uomo sedentario.

Nel dopoguerra per evidenziare le differenze sociali, l’uomo  panciuto era il simbolo di una classe sociale benestante.

Nel mondo dell’arte la donna e’ stata raffigurata con un pannicolo adiposo abbondante a dimostrare il ruolo materno, casalingo fino all’esagerazione di Botero una donna in sovrabbondanza di adipe.

Donna di Michelanglo, di Bottielli e di Botero

L’obesita’ è prevalente negli adolescenti e negli adulti praticamente in tutto il globo, meno prevalente in Africa per aumentare in Europa del 30% fino 50% nell’Anerica del Nord.

Dagli anni 60 ad oggi c’è stato un grande aumento dell’obesita’ tanto da divenire preoccupante.

L’obesita’ è fondamentalmente un problema dello stile di vita moderno, è un vero e proprio fattore di rischio che va a ripercuotersi su altre patologie.

L’obesita’ è una combinazione tra piu’ fattori quali:

  • il background genetico che predispone l’individuo,
  • modificazioni epigenetiche e lo sviluppo fetale,
  • tutto cio’ poi si combina con lo stile di vita moderno,
  • piuttosto che una inappropriata assunzione di più pasti al giorno,
  • vita sedentaria e mancanza di attivita’ fisica.

Tutto cio’ porta a conseguenze negative e a caratteristiche antropometriche alterate, con un aumento della massa grassa, una alterazione della massa muscolare e un aumento del grasso viscerale mentre diminuisce la massa magra.

I meccanismi patogenetici sono ovviamente una alterata tolleranza al glucosio con conseguente insulinoresistenza, tutto ciò porta ad altre anomalie metabolico-cliniche come:

  • l’ipertensione arteriosa,
  • dislipidemia,
  • patologie epatiche ecc.

che nel loro insieme contribuiscono alla determinazione della sindrome metabolica.

Tutto ciò può determinare:

  1. Malattie come il diabete, patologie cardiovascolari.
  2. A livello del tessuto adiposo si ha una infiammazione a causa di una ridotta secrezione di adiponectina che protegge i vasi sanguigni, si ha un disequilibrio tra utilizzo di energia e produzione di energia che contribuisce all’alterazione del tessuto adiposo infiammato.
  3. Il tessuto adiposo viene alterato per  iperplasia o per ipertrofia degli adipociti.
  4. L’insulinoresistenza che deriva dall’infiammazione del tessuto adiposo interessa sia il fegato che i muscoli e tutti i sistemi dell’organismo ne sono interessati.
  5. Il Cervello e il Sistema Nervoso centrale ha un impatto negativo sull’assunzione del cibo.
  6. Il sistema cardiovascolare produce aterosclerosi, angiogenesi che porta ad eventi acuti.I muscoli generano insulinoresistenza e aumento degli FFA
  7. Il Sistema Immunitario a causa della produzione di citochine, dello stress ossidativo porta infiammazione.
  8. Il fegato si presenta steatosico

Obesità crea stress o stress crea obesità?

Telefono
Whatsapp
Email