Insufficienza linfatica arti inferiori a chi rivolgersi

by

In questo articolo ci occuperemo di parlare dell’argomento insufficienza linfatica arti inferiori a chi rivolgersi! Cos’è il linfedema? Come si cura e come può essere utile l’intervento di un professionista della fisioterapia.

Insufficienza linfatica arti inferiori a chi rivolgersi?

Il termine “edema” si riferisce al gonfiore dovuto all’eccessivo accumulo di liquido nei tessuti o negli organi. Il linfedema è quindi il gonfiore della pelle e del tessuto sottocutaneo con conseguente ostruzione dei vasi o dei linfonodi causata dall’accumulo di grandi quantità di liquido linfatico nella regione interessata.

Quale medico si occupa di questi problemi? Il Linfologo! I linfologi sono medici specializzati nella diagnosi e nella terapia delle malattie del sistema linfatico. Tra le altre cose, esaminano e trattano pazienti con disturbi del drenaggio linfatico e linfedema (accumulo di liquidi nei tessuti ricco di proteine) in tutti gli stadi di gravità.

Cosa fa un linfologo?

Gli specialisti della linfa lavorano su base ospedaliera e / o ambulatoriale. Le loro principali responsabilità sono:

  • Esaminare i gonfiori nei tessuti.
  • Diagnosi di malattie linfatiche o di falsi positivi, sulla base dei risultati.

Oltre a un’intensa discussione con il paziente e un esame fisico, utilizzano anche tecniche di imaging come l’ecografia (ultrasuoni). Dopo una valutazione dettagliata dei risultati, possono iniziare una terapia su misura per il paziente. I linfedemi sono malattie croniche che richiedono una terapia per tutta la vita. La terapia di base per il linfedema è la terapia decongestionante complessa (CDT) .

Come vengono classificati i linfedemi?

I linfedemi sono classificati come primari e secondari. Il Linfedema Primitivo è causato da un’alterazione del sistema linfatico che provoca un aumento di volume degli arti. A seconda dell’età di insorgenza della patologia, viene classificata come: congenita, precoce e tardiva. La sua localizzazione è più frequente negli arti inferiori, sebbene possa comparire anche sulle braccia o sul viso. Quando appare negli arti inferiori, di solito colpisce solo una gamba, ma possono esserlo entrambe.

  • Linfedema congenito

Il linfedema congenito può essere presente alla nascita o svilupparsi durante il primo anno di vita. Sono classificati in due tipi principali: di origine genetica o idiopatica (origine sconosciuta).

  • Linfedema precoce

Il linfedema  compare precocemente  tra 1 e 35 anni e la maggior parte è idiopatica. Appare più frequentemente nelle donne, durante la pubertà e negli arti inferiori. I primi segni di linfedema di solito si manifestano come edema in un piede senza causa apparente. L’ignoranza della patologia, il modo di debuttare e la sua progressione possono ritardare l’inizio del trattamento, l’istituzione di un trattamento precoce è essenziale.

  • Linfedema tardivo

Il linfedema tardivo si  manifesta dopo 35 anni. Il sistema linfatico è stato in grado di svolgere la sua funzione fino a quel momento, sebbene ci fosse un’alterazione nel suo sviluppo. Qualsiasi causa che produca un aumento della sua capacità di trasporto, come un trauma, un lungo viaggio in aereo, un intervento chirurgico … può rivelare questa insufficienza e rendere evidente il linfedema.

Insufficienza linfatica arti inferiori a chi rivolgersi? Continua la lettura oppure chiamaci al 3939054502, per saperne di più!

Come viene trattato il linfedema primario?

Insufficienza linfatica arti inferiori a chi rivolgersi

Vengono trattati tutti i linfedemi primari, indipendentemente dall’età di insorgenza e dal tempo di evoluzione. Un fisioterapista specializzato nel drenaggio linfatico manuale può aiutare a migliorare la patologia e prevenire la progressione.

Linfodrenaggio manuale (DLM)

Il drenaggio linfatico manuale (DLM) è una tecnica di massaggio che stimola il flusso linfatico e aiuta a trasportare la linfa dalle zone gonfie a quelle non gonfie. È parte integrante della terapia decongestionante complessa (CDT).

Come funziona il drenaggio linfatico manuale (DLM)?

DLM è una tecnica di massaggio specifica con movimenti delicati di stiramento della pelle. Questi movimenti trasportano il fluido linfatico dalle aree gonfie nella direzione del flusso linfatico e nelle aree che drenano bene. Questo si chiama “decongestionamento”. DLM inizia nelle aree delle parti non gonfie del corpo per aprire i raccoglitori di linfa ben funzionanti, accelerare il flusso linfatico e indurre un effetto di suzione.

Il terapista continuerà con la DLM nelle parti del corpo gonfie per dirigere il fluido verso i raccoglitori di linfa aperti. I movimenti delicati e ritmici sulla pelle possono anche aiutare ad ammorbidire i tessuti induriti (fibrotici).

Respirare correttamente!

Medici

La respirazione profonda aumenta gli effetti positivi del DLM. La cosiddetta “respirazione diaframmatica” aiuta ad aprire i raccoglitori di linfa profondi. Pertanto DLM, di solito, inizia e finisce con esercizi di respirazione profonda. A proposito, ridere è anche una tecnica di respirazione profonda! Oltre al suo effetto sul flusso linfatico, può anche alleviare lo stress, l’ansia o persino la depressione.

Chi esegue il drenaggio linfatico manuale (DLM)?

Solo i fisioterapisti certificati dovrebbero eseguire questo drenaggio. Questo perché sono formati sulle tecniche riconosciute e hanno una profonda conoscenza del sistema linfatico e del Linfedema. La DLM non è adatta a tutti e ci sono situazioni, come le infezioni, in cui la DLM non deve essere applicata. Ecco perché prima del massaggio, nella fase di anamnesi, vengono fatte domande atte ad escludere qualsiasi causa che possa essere una controindicazione al trattamento.

Cos’è il drenaggio linfatico semplice (SLD)?

Il fisioterapista può insegnare al paziente come eseguire il drenaggio linfatico da solo. Anche con semplici movimenti della mano si può spostare il fluido linfatico fuori dall’area interessata. Questo è chiamato drenaggio linfatico semplice (SLD). Sebbene non sia efficace al pari di un trattamento completo, è comunque utile per movimentare correttamente la linfa.

Insufficienza linfatica arti inferiori a chi rivolgersi? Continua la lettura oppure chiamaci al 3939054502, per saperne di più!

Cos’è il drenaggio linfatico meccanico?

Insufficienza linfatica arti inferiori a chi rivolgersi

Il drenaggio linfatico meccanico può supportare la terapia del linfedema, se applicabile. Mentre il drenaggio linfatico manuale (DLM) viene eseguito con la mano, il drenaggio linfatico meccanico viene eseguito con dispositivi specifici. Un esempio di drenaggio linfatico meccanico è il dispositivo di “compressione pneumatica intermittente”.

È una pompa elettronica che riempie maniche, guanti o stivali con l’aria montata sulla parte del corpo interessata. Il dispositivo applica una certa pressione per un certo tempo per trasportare il fluido linfatico al centro del corpo e ridurre il gonfiore delle parti del corpo interessate.

Una soluzione per i pazienti inattivi

La compressione pneumatica intermittente è più adatta per i pazienti meno attivi, ad esempio i pazienti che si riprendono da un intervento chirurgico o da una malattia. È anche un’opzione quando il DLM o la terapia compressiva conservativa non sono sufficienti per trattare il tuo linfedema. Dispositivi come i dispositivi di compressione pneumatica intermittente vengono utilizzati solo nelle cliniche, ma esistono anche dispositivi per l’uso a casa. Se appropriato, il tuo fisioterapista, può prescrivere un tale dispositivo. 

Chi trae vantaggio dal drenaggio linfatico manuale?

DLM e SLD sono elementi chiave della terapia decongestionante complessa, insieme alla terapia compressiva, all’esercizio fisico e alla cura della pelle. La DLM può causare sollievo in tutte le fasi del linfedema e aiuta anche ad ammorbidire il tessuto fibrotico (duro) che può apparire nelle fasi successive del linfedema. La SLD è una delle tecniche di autogestione nel trattamento del linfedema.

Conclusioni

Speriamo di essere riusciti a fare un quadro completo per l’argomento: insufficienza linfatica arti inferiori a chi rivolgersi? Fisioterapia donna è un progetto per far fronte ai bisogni delle donne, grazie ad un approccio multidisciplinare per trasformare ogni donna nel meglio di sé. Se siete curiosi di scoprire i trattamenti che possiamo mettere a vostra disposizione per l’insufficienza linfatica agli arti inferiori; o avete dubbi o domande da chiarire, noi ci siamo. Potete contattarci direttamente o inoltrarci una mail con le vostre richieste, faremo il possibile fornirvi le risposte che cercate.

Chiama la Dott.ssa Devecchi 3939054502 per maggiori informazioni

Seguici anche su Facebook

Telefono
Whatsapp
Email