Gli organi erettili femminili

by

Gli organi erettili femminili fanno parte degli organi riproduttivi femminili che includono diverse strutture chiave, come le ovaie, l’utero, la vagina e la vulva. Questi organi sono coinvolti nella fertilità, nel concepimento, nella gravidanza e nel parto.

Gli organi erettili femminili e la Fisioterapia

Gli organi riproduttivi hanno un’influenza significativa su altri aspetti della salute. Ad esempio, le ovaie creano ormoni che influiscono sulla densità ossea, sui livelli di colesterolo, sulla salute del cuore e sull’umore. Riteniamo utile parlare di questi argomenti perché purtroppo la preparazione delle donne, sebbene superiore ai maschi, è molto lontana dall’essere completa. In una recente indagine sulle conoscenze anatomiche, funzionali e riproduttive degli organi genitali femminili, tra studentesse delle scuole superiori; “il 48% delle studentesse non ha dimostrato conoscenze anatomiche, funzionali e riproduttive degli organi genitali femminili adeguate”. In questo articolo, esamineremo in dettaglio l’anatomia degli organi riproduttivi femminili, incluso ciò che fanno e come funzionano e come la Fisioterapia può essere d’aiuto.

Qual è il sistema riproduttivo femminile?

Gli organi erettili femminili

Il sistema riproduttivo femminile è un gruppo di organi che lavorano insieme per consentire la riproduzione, la gravidanza e il parto. Produce anche ormoni sessuali femminili, inclusi estrogeni e progesterone. Il sistema è costituito da organi e tessuti all’interno del corpo e alcuni che sono visibili all’esterno del corpo. 

Gli organi interni includono:

  • Ovaie
  • Tube di Falloppio
  • Utero
  • Cervice
  • Vagina

Organi e strutture esterne includono:

  • Il monte di Venere.
  • Le grandi labbra.
  • Le piccole labbra.
  • Le ghiandole di Bartolini.
  • La clitoride.

Il clitoride, l’organo erettile della donna!

Medici

Il clitoride è il piccolo tessuto erettile omologo del pene maschile. Si estende sia all’interno che all’esterno del corpo. Si trova sotto il monte di venere o monte del pube ed è l’equivalente femminile del pene. E’ composto da due corpi cavernosi di tessuto vascolare erettile che giacciono fianco a fianco circondati da una guaina di fibra collagena; un setto centrale incompleto, separa in parte i due corpi. Il clitoride è ricoperto da un’epidermide sottile che è priva di follicoli piliferi, ghiandole sebacee, ghiandole eccrine e apocrine, ma è riccamente dotata di nervi sensoriali e una varietà di recettori.

Il clitoride questo sconosciuto

Sulla superficie superiore del clitoride, la pelle forma un cappuccio incompleto (il prepuzio clitorideo) e, sulla superficie inferiore, un sottile frenulo mediano. Alla base del clitoride, i corpi cavernosi divergono per giacere lungo i rami pubici, dove contengono le fibre del muscolo ischiocavernoso. Il clitoride, che è piccolo prima della pubertà, si allarga in misura maggiore o minore con l’inizio della maturità sessuale. Durante l’eccitazione sessuale, si gonfia in un modo simile a quello del pene. Il clitoride risponde quindi alla stimolazione sessuale. Quando una persona sperimenta l’eccitazione, si gonfia. È l’organo principale responsabile degli orgasmi femminili.

L’organo del piacere

Il clitoride è in media 1/8 delle dimensioni del pene, eppure è caricato con quasi il doppio delle terminazioni nervose. Il resto della struttura del clitoride, l’asta e le gambe (o crura che circondano l’ingresso della vagina) hanno in realtà ancora più terminazioni nervose. Si ipotizza che il clitoride sia così esteso da contenere anche il cosiddetto punto G all’interno della vagina. Le donne hanno un totale di oltre 15.000 terminazioni nervose nei loro genitali, queste terminazioni nervose si collegano ai nervi pudendo e pelvico che a loro volta si collegano al midollo spinale e poi al cervello. Questo è uno dei motivi per cui gli orgasmi delle donne hanno il potenziale per essere più forti e più lunghi di quelli degli uomini.

Conosci gli organi erettili femminili? La Fisioterapia può essere d’aiuto per una vita sessuale sana e appagante! Chiama Fisioterapiadonna.it per maggiori informazioni. Contattaci al 3939054502!

Fisioterapia e disfunzioni sessuali

Gli organi erettili femminili

Se hai una disfunzione o dolore del clitoride, sappi che la Fisioterapia può esserti d’aiuto!  Un fisioterapista del pavimento pelvico, che tratta il dolore sessuale, è un ottimo punto di partenza. 

Quanto segue dovrebbe essere sempre considerato: 

1. Stato ormonale:

Il glande clitorideo è fortemente dipendente sia dagli estrogeni che dal testosterone. Eseguire degli esami per vedere quale sia lo stato ormonale è importante. Nota: è necessario calcolare il testosterone libero, non il testosterone totale. Quando le donne invecchiano e vanno in menopausa, nel tempo perdono SIA ESTROGENI CHE TESTOSTERONE. La stessa cosa può accadere ad alcune donne più giovani che assumono la pillola anticoncezionale orale per un lungo periodo di tempo.

2. Coinvolgimento muscolare:

Il cappuccio del clitoride che copre la punta del clitoride ha 2 muscoli del pavimento pelvico che si attaccano direttamente su di esso: i muscoli bulbo cavernoso e ischio cavernoso. Entrambi questi muscoli influenzano notevolmente il clitoride.

3. Funzionamento nervoso:

Uno dei rami del nervo pudendo, il ramo dorsale, innerva le ghiandole del clitoride. Alterazioni a questi nervi in seguito a compressione o a lesioni possono alterare le funzionalità erettili del clitoride..

4. Flusso sanguigno:

Si sente spesso dire che è tutta questione di flusso sanguigno! In effetti è vero perché un tessuto ben irrorato di sangue mantiene intatte tutte le sue funzionalità! Oltre a una vita sessuale costante, che aiuta molto a mantenere una vascolarizzazione continua, è possibile agire indipendentemente, attraverso l’uso di un vibratore! Rivolgersi a un fisioterapista significa trovare la soluzione per: dolore pelvico, disfunzione del pavimento pelvico, mal di schiena, dolore al coccige, che sono in gran parte risolvibili attraverso un percorso di cura personalizzato.

Come può aiutare la fisioterapia?

La fisioterapia del pavimento pelvico può aiutare i pazienti a ridurre l’iperattività o rafforzare i muscoli del pavimento pelvico per alleviare i rapporti dolorosi. Uno studio sull International Urogynecology Journal ha scoperto che la terapia fisica del pavimento pelvico migliora il dolore pelvico, la funzione sessuale e la forza muscolare del pavimento pelvico. Un altro studio pubblicato sull’International Urogynecology Journal ha scoperto che un pavimento pelvico forte è associato a tassi più elevati di attività sessuale e punteggi più elevati della funzione sessuale.

L’obiettivo della fisioterapia nel trattamento della dispareunia è quello di:

  • Ridurre il dolore vaginale riducendo la muscolatura del pavimento pelvico iperattiva.
  • Migliorare la consapevolezza del paziente e la capacità di controllare questi muscoli.
  • Migliorare la capacità dei tessuti vaginali di allungarsi.
  • Insegnare tecniche appropriate per la penetrazione.

Gli interventi di fisioterapia per trattare la dispareunia sono:

  • Educazione: aiutando a descrivere il ruolo della muscolatura del pavimento pelvico nel ciclo del dolore e fornendo tecniche che possono essere utilizzate nell’ambiente domestico.
  • Terapia manuale: per mobilizzare muscoli e tessuti molli, normalizzare i muscoli iperattivi, migliorare la circolazione e desensibilizzare le aree.
  • Esercizio: con il focus del rilassamento attraverso il pavimento pelvico.
  • Biofeedback e stimolazione elettrica: aiuta a ridurre i muscoli iperattivi.

Conclusioni

Speriamo di essere riusciti a farvi comprendere l’importanza di conoscere prima di tutto gli organi erettili femminili e di potere e dovere intervenire quando qualcosa non va. Le vere chiavi di una vita piacevole e sana sono il piacere, la gioia e la libertà, non la forza di volontà, la privazione e l’austerità! Se hai bisogno di un aiuto per la tua salute pelvica, non esitare a contattarci, uno dei nostri fisioterapisti, sarà disponibile per rispondere alle tue domande sull’argomento.

Potete contattarci direttamente al 3939054502 o inoltrarci una mail dvcgiusi224@gmail.com con le vostre richieste, faremo il possibile fornirvi le risposte che cercate.

Seguici anche su Facebook

Telefono
Whatsapp
Email