Fisioestetica cos’è?

by

Oggi vi parleremo di Fisioestetica cos’è, dove farla e a chi è rivolta? Cercheremo di fornirvi una spiegazione esaustiva delle sue caratteristiche e delle possibili applicazioni che possono significamente migliorare, attraverso trattamenti mirati, le patologie che sono alla base degli inestetismi cutanei.

Fisioestetica cos’è, dove farla e a chi è rivolta?

La Fisioestetica è sostanzialmente l’incontro tra la medicina estetica e la fisioterapia. Attraverso l’utilizzo di apparecchiature elettromedicali e tecniche manuali non invasive, si lavora per riportare il corpo alla naturale bellezza; migliorandone le funzionalità biologiche tramite un percorso di stimolazione della normale fisiologia.

La lotta contro l’invecchiamento cutaneo e i disturbi della bellezza sono una costante nella società dell’immagine in cui viviamo. Quando sono necessari strumenti biologici per attivare il nostro metabolismo, la professionista della terapia di bellezza si rende conto della grande influenza che può esercitare nella persona che deposita la sua fiducia in lei. Già alla fine della prima sessione si può sentire come sia stato realmente prodotto qualcosa, una modifica interna che a volte è impossibile da descrivere. Ma l’effetto della rigenerazione interna è stato avviato.

L’invecchiamento

Fisioestetica cos'è

L’invecchiamento inizia nel momento in cui l’organismo produce meno cellule di quelle che muoiono per mantenere la rigenerazione continua. Nei bambini, la creazione di un numero maggiore di cellule rispetto a quelle che muoiono garantisce lo sviluppo e la crescita.

In età adulta, il processo di genesi cellulare è bilanciato con il processo di necrosi (mortalità), per il quale l’adulto viene mantenuto in una situazione di stabilità (né in crescita né invecchiamento). In età matura, il processo di necrosi cellulare è imposto al processo di genesi, per il quale più cellule iniziano a morire di quelle che riposano: quindi si parla di vecchiaia.

L’invecchiamento, come si può osservare, è un processo evolutivo che è controllato da parametri individuali, se possiamo osservare tendenze generalizzate. La nutrizione e uno stile di vita sano hanno influenzato positivamente il nostro rinnovamento degli interni.

Chi sono i migliori candidati per la Fisioestetica?

Fisioestetica cos'è, dove farla e a chi è rivolta?

A chi è rivolta la Fisioestetica, quali tipi di inestetismi si possono trattare? Come abbiamo detto la Fisioestetica coniuga la medicina estetica con gli strumenti della fisioterapia con il fine di prevenire e trattare i segni visibili dell’invecchiamento.

I trattamenti di Fisioestetica sono particolarmente indicati in caso di:

  • Rassodamento cutaneo (flaccidità, lifting).
  • Rimodellamento corporeo (glutei, seno e addome).
  • Cellulite (edematosa, fibrosa, adiposa).
  • Trattamenti pre e post operatori (drenaggio di edemi, riassorbimento di ematomi, cicatrizzazione, lifting).
  • Eliminazione di accumuli adiposi localizzati difficili da eliminare.
  • Ritenzione idrica.
  • Insufficienza linfatica.
  • Insufficienza venosa.
  • Edemi ematomi.
  • Cicatrici.
  • Tessuto connettivo lasso.

Non si tratta di trattamenti di bellezza che si potrebbero fare in un qualsiasi centro estetico ma come vedremo, di un piano di trattamenti altamente personalizzati che vengono stabiliti da un medico estetico e dal fisioesteta. Questo significa che i trattamenti verranno decisi solo dopo un incontro preliminare nel quale appunto verrà preparato un piano di cura personalizzato.

Quali sono gli strumenti a disposizione del fisioesteta?

Grazie all’uso della più recente tecnologia messa a disposizione degli operatori sanitari, il fisioesteta può disporre delle seguenti apparecchiature:

  • Tecar terapia
  • Crioterapia.
  • Onde d’urto.
  • Ultrasuoni.
  • Criolipolisi.
  • Tecniche manuali.

Cosa fa un fisioesteta?

Fisioestetica cos'è, dove farla e a chi è rivolta?

Il fisioterapista specializzato in Fisioestetica dermato funzionale (questa è la definizione corretta) collabora spesso in equipe con medici estetici per meglio preparare le pazienti che si sottopongono ad esempio a filler, Botox, peeling, mesoterapia. Un fisioesteta collabora anche con chirurghi plastici, traumatologici e vascolari, per gestire al meglio il recupero post operatorio di: liposuzioni, lifting, rinoplastica, addominoplastica, mastoplastica e non ultimo per il trattamento delle cicatrici, aderenze e fibrosi.

La Fisioestetica dermato funzionale in questi casi contribuisce a rendere i tessuti più compatti, conferendo un aspetto più sano e giovane ma soprattutto determina una corretta guarigione mantenendo più a lungo gli effetti della chirurgia e medicina estetica, di conseguenza a prevenire e ritardare interventi futuri.

Oltre a questo anche la collaborazione con dietologi e nutrizionisti sarebbe auspicabile per gestire al meglio i pazienti che devono perdere molto peso e vi spieghiamo il perché.

Un’applicazione della Fisioestetica

Perdendo molto peso i pazienti obesi si trovano a fare i conti con il rimodellamento del loro corpo. Questo avviene attraverso percorsi di recupero del tono muscolare e soprattutto per ovviare al rilassamento cutaneo dato dallo svuotamento di addome cosce e braccia. In caso di dimagrimento i protocolli sono molto precisi e approfonditi e prevedono un check up medico preliminare a cui sottoponiamo i pazienti, proprio perché riteniamo fondamentale la salvaguardia della salute in primis.

In questi casi il protocollo prevede:
  • Esami ematici con urine.
  • Un ecografia della zona da trattare, per capire la consistenza e lo spessore dell’accumulo adiposo.
  • Una visita internistica e cardiologica a 360° con ECG e referto.
  • Una visita nutrizionistica con dieta personalizzata.
  • Sedute di attività fisica dimagrante con rinforzo muscolare, in quanto non esiste dimagrimento efficace e duraturo se non è abbinato ad un esercizio fisico specifico. Queste sedute sono fondamentali per attivare il metabolismo dei grassi e ottenere un dimagrimento reale, che riduce la massa grassa e non quella muscolare.
  • 4 o 6 sedute di preparazione al trattamento per preparare la zona da trattare.
  • 2 o 4 sedute di trattamento per eliminazione definitiva di grasso.
  • 4 o 6 sedute di rassodamento cutaneo post trattamento.
  • Sedute di mantenimento.
  • Controlli nutrizionistici.
  • Eventuali sedute di rassodamento e rinforzo muscolare.

Conclusioni

Tornando al titolo dell’articolo, abbiamo risposto alla domanda: Fisioestetica cos’è, dove farla e a chi è rivolta? Di sicuro se prima non eravate a conoscenza di questa branca della Fisioterapia ora ne sapete qualcosina in più.

Se siete curiosi di scoprire tutti i trattamenti che possiamo mettere a vostra disposizioni o avete dubbi o domande da chiarire, noi ci siamo. Potete contattarci direttamente o inoltrarci una mail con le vostre richieste, faremo il possibile darvi le risposte che cercate.

Chiama ora la Dott.ssa Giusi Devecchi 3939054502

Telefono
Whatsapp
Email