Dolori alla schiena in gravidanza a chi rivolgersi

by

La gravidanza può portare la donna a provare un dolore localizzato alla schiena, più precisamente nella zona lombare o irradiato nel gluteo, nella coscia e nelle gambe. Dolori alla schiena in gravidanza a chi rivolgersi? Questa condizione è molto simile ai i sintomi della sciatica, in questo articolo verificheremo le opzioni di cura dei fisioterapisti.

Dolori alla schiena in gravidanza a chi rivolgersi? Ne parliamo con Fisioterapiadonna.it

Durante la gravidanza, i cambiamenti anatomici e posturali naturali provocano sfide meccaniche al sistema muscolo-scheletrico, specialmente nella parte inferiore del corpo. Il dolore alla schiena e il fastidio pelvico iniziano comunemente tra il quinto e il settimo mese di gravidanza. Una piccola percentuale di donne può provare dolore già da 4 a 16 settimane. In questo approfondimento verificheremo le cause e le opzioni per alleviare il dolore con la fisioterapia.

Definizione del dolore alla schiena

Dolori alla schiena in gravidanza a chi rivolgersi

La lombalgia correlata alla gravidanza è un disturbo comune che si verifica nel 60-70% delle gravidanze e può essere definito come dolore tra la 12a costola e le pieghe glutei / sinfisi pubica durante il corso della gravidanza, che può irradiarsi alla coscia postero laterale , al ginocchio e al polpaccio, ma non al piede.

Questo dolore non è il risultato di una patologia nota come l’ernia del disco e può iniziare in qualsiasi momento durante la gravidanza. Sebbene la maggior parte dei casi sia lieve, circa un terzo delle donne avverte un forte dolore. 

Dolore lombare in gravidanza

L’instabilità meccanica nella colonna lombare (parte bassa della schiena) e nel bacino provoca comunemente dolore lombare nelle donne in gravidanza.

  • La colonna lombare è soggetta a lordosi compensatoria (un aumento della curvatura a forma di C inversa); che causa uno sforzo eccessivo su articolazioni lombari, muscoli, legamenti e dischi.
  • Il muscolo ileo psoas dell’anca, che stabilizza la colonna vertebrale e aiuta nei movimenti dell’anca e delle gambe, si accorcia a causa della lordosi compensatoria, esacerbando i sintomi del dolore lombare.

I sintomi della lombalgia possono iniziare in qualsiasi momento durante la gravidanza. Questi sintomi possono sembrare:

  • Un dolore sordo o acuto, bruciore nella zona lombare
  • Dolore unilaterale nella zona destra o sinistra della parte inferiore e / o centrale della schiena
  • Dolore che si irradia nella parte posteriore della coscia e della gamba e talvolta nel piede (simile alla sciatica)
  • Caduta del piede, una condizione caratterizzata dall’incapacità di sollevare la parte anteriore del piede mentre si cammina

I sintomi della sciatica si verificano in genere se una radice del nervo lombare inferiore e / o sacrale superiore è compromessa nella colonna vertebrale inferiore a causa di un’ernia del disco lombare, spondilolistesi, disturbo delle faccette articolari o distorsione e spasmo muscolare. Le donne con una storia di mal di schiena, disturbi lombari preesistenti, gravidanze multiple e / o coloro che appartengono a gruppi di età più giovani o più anziani possono essere a maggior rischio di sviluppare dolore lombare in gravidanza.

Dolore lombare in gravidanza e Fisioterapia

Dolori alla schiena in gravidanza a chi rivolgersi

Quando si rende necessario un trattamento per la lombalgia, la gestione conservativa è l’opzione ideale. Il trattamento inizia con l’educazione e gli adattamenti dell’attività. Le strategie educative si concentrano su misure per la cura della schiena, come l’ergonomia, che insegna alle donne una corretta postura.

Le donne incinte imparano a stare in piedi, camminare o piegarsi correttamente, senza causare stress alla colonna vertebrale. Una postura accurata è essenziale per migliorare la lombalgia. Sono disponibili anche tutori che assicurano una corretta postura del corpo se le istruzioni non sono sufficienti.

Per quanto riguarda le modifiche dell’attività, il riposo programmato durante il giorno è utile per alleviare gli spasmi muscolari e il dolore acuto. 

L’importanza dell’attività fisica

Gli studi hanno scoperto che le donne incinte con lombalgia, che partecipano sia all’educazione che alla terapia fisica, hanno meno dolore e disabilità, una migliore qualità della vita e un miglioramento dei test fisici.

La terapia fisica comprende diversi fattori come le modifiche posturali, il rafforzamento della schiena, lo stretching e le tecniche di auto-mobilizzazione. La stabilità funzionale può essere mantenuta durante la gravidanza rafforzando i muscoli intorno alla colonna lombare attraverso vari esercizi per la schiena.

Il trattamento dipende dalla diagnosi e dai tempi della gravidanza (prima o dopo il parto). Il paziente deve comprendere i propri sintomi ed essere motivato a rimanere attivo.

Dolori alla schiena in gravidanza a chi rivolgersi? Scegli Fisioterapiadonna.it!

Chiama ora per maggiori informazioni il 3939054502!

Obiettivi della terapia fisica

L’obiettivo della fisioterapia è: 

  • Ripristinare la biomeccanica durante le attività quotidiane.
  • Migliorare la stabilizzazione lombo-pelvica.
  • Educare e prevenire.

Strategie

La terapia fisica dovrebbe essere focalizzata sulle seguenti strategie:

1) Istruzioni per il paziente

È importante comunicare con il paziente e fornire informazioni sull’anatomia, l’ergonomia, l’educazione alla schiena (per prevenire inutili stress meccanici sulla schiena) e come gestire le attività (camminare, stare in piedi, seduti, sdraiati e posizione di lavoro, apprendimento come controllare il dolore). La ricerca mostra che quando i sintomi vengono spiegati, i pazienti possono sentirsi più a loro agio e la loro ansia può diminuire.

Alcuni consigli utili:

  • Utilizzare un piccolo cuscino tra le gambe mentre si è seduti e rotolare per stabilizzare la schiena. 
  • Correzione posturale stando in piedi con una postura neutra, evitando l’iperlordosi.
  • Non sederti o stare in piedi per molto tempo, alterna il camminare ad esercizi di allungamento.
  • Fare pause e riposare in una posizione comoda, con la schiena sostenuta per alleviare i muscoli stanchi.
  • Dormire sdraiato su un lato con la gamba superiore su un cuscino.
  • “Uso di un piccolo sgabello per un piede seduto o in piedi, piedi alternati”
  • Evitare la torsione della colonna vertebrale durante il sollevamento.

2) Esercizi per la schiena attivi

Stabilità, coordinazione e conservazione funzionale dovrebbero essere allenate con esercizi per la schiena attivi; ovvero attraverso allenamenti di resistenza per la stabilizzazione dei muscoli della schiena. Inclinazioni pelviche, trazione del ginocchio, sollevamento della gamba tesa, piegamento, sollevamento della gamba tesa laterale e acqua si consiglia di fare aerobica perché questi esercizi possono alleviare il dolore lombare in gravidanza. Anche gli esercizi di rilassamento prestando molta attenzione alla corretta respirazione si dimostrano utili.

3) Tecniche di terapia manuale

  1. Mobilizzazione posteriore / anteriore in posizione sdraiata laterale.
  2. Tecnica di energia muscolare che resiste alla flessione dell’anca nella posa laterale mentre si stabilizza il sacro.
  3. Manipolazione spinale.
  4. Rafforzamento del gluteo medio.
  5. Esercizi con  Physioball
  6. Posizione del gatto.
  7. Inversione pelvica.

4) Yoga

Lo yoga può ridurre efficacemente l’intensità della lombalgia.

5) Stretching

Stretching della parte bassa della schiena : è plausibile che allungare i muscoli della parte bassa della schiena e degli estensori dell’anca possa portare a una maggiore flessibilità della parte bassa della schiena e del bacino.

6) Esercizi aerobici

Camminare, nuotare, Tai chi, bicicletta reclinata (o nu-step) sono plausibili per essere utili a un’intensità da bassa a moderata. Lo stress sulla schiena dovrebbe essere minimo.

Conclusioni 

Dolori alla schiena in gravidanza a chi rivolgersi, l’argomento trattato evidenzia come le tecniche della fisioterapia conservativa sono le più indicate per porre rimedio a questi dolori.  Se siete interessati ai programmi di di Fisioterapiadonna.it, non avete che da chiedere!

Fisioterapia donna è un progetto per far fronte ai bisogni delle donne, grazie ad un approccio multidisciplinare per trasformare ogni donna nel meglio di sé. Se siete curiosi di scoprire tutti i trattamenti che possiamo mettere a vostra disposizione o avete dubbi o domande da chiarire, noi ci siamo.

Potete contattarci direttamente o inoltrarci una mail con le vostre richieste, faremo il possibile fornirvi le risposte che cercate.

Chiama la Dott.ssa Devecchi 3939054502 per maggiori informazioni

Seguici anche su Facebook

Telefono
Whatsapp
Email