Disturbi intimi tabù e false credenze

by

Oggi vi vogliamo parlare del pavimento pelvico, un’area del corpo in parte avvolta dal mistero ma per i più fonte di imbarazzo. Disturbi intimi tabù e false credenze? Eppure si tratta di un’area dalle innumerevoli funzioni, il pavimento pelvico è un distretto del corpo ad elevata incidenza sulla salute generale (bio-psico-fisica).

Inoltre la caratteristica della sua muscolatura (muscolatura posturale), assolve adeguatamente la funzione di mantenimento della postura eretta. In alcune persone è priva di tono e in altre è perennemente in tensione ma raramente si trova una situazione di buon equilibrio.

Disturbi intimi tabù e false credenze del Pavimento pelvico!

Disturbi intimi tabù e false credenze

Oggi chiunque ha il desiderio di mantenersi in forma per avere un fisico perfetto, dei bei pettorali, gli addominali a tartaruga, le gambe scolpite e i glutei sodi ma non è che stiamo trascurando qualche muscolo che, non si vede ma è bene che sia allenato al meglio?

La muscolatura del pavimento pelvico ci sorregge, consentendoci di controllare l’equilibrio e la postura, ma è anche grazie a loro se controlliamo i nostri sfinteri e sempre grazie a loro se abbiamo una vita sessuale e appagante che ci consente di riprodurci e partorire.

Cos’è il pavimento pelvico

Disturbi intimi tabù e false credenze sul pavimento pelvico

È una struttura muscolare, un diaframma vero e proprio che chiude il fondo del nostro tronco. Si tratta in sostanza del fondo della nostra scatola che contiene i nostri organi. Da molte persone viene vista come un’area misteriosa e ancora troppo spesso è fonte di imbarazzo e tabù.

Come sempre in presenza di Tabù e vergogna, il perineo viene considerato solo quando si presenta una problematica, pertanto non viene fatta una adeguata prevenzione, cura e riabilitazione.

Quali sono i possibili disturbi che riguardano la zona pelvica:

  • Incontinenza.
  • Prolassi.
  • Vaginismo.
  • Dispareunia.
  • Secchezza vaginale.

Per maggiori informazioni chiama la Dott.ssa  Giusi Devecchi 3939054502

Un controsenso marcato

Il perineo teoricamente non dovrebbe più destare vergona, oggi le tendenze dell’area perineale (vulve depilate, piercing delle zone labiali, look dei genitali, ringiovanimento, ecc.), farebbero pensare al crollo dei tabù di quest’area. Purtroppo non è così, all’atto pratico è ancora ignorata, sconosciuta, maltrattata e negata per tutta la durata della vita della donna. Eppure i numeri dovrebbero far capire la situazione.

In Francia il 59% delle donne soffre di incontinenza urinaria, il 49% prima dei 40 anni, il 13% delle donne giovani e nullipare soffre di fughe d’urina durante la pratica sportiva e il 6% di queste deve ricorrere a protezioni. Nella pratica agonistica, la percentuale può arrivare al 60%.

Un problema anche per lui!

Gli uomini non si sottraggono a questi problemi e infatti uno su quattro deve essere operato di ernia inguinale dopo i 50 anni a causa dell’iper pressione addominale.

Ora se sommate il numero degli uomini e delle donne che hanno questi problemi si raggiunge un terzo della popolazione.

Cos’è?

Il perineo come abbiamo accennato è un insieme di muscoli disposti su piani diversi con funzioni diverse.

  1. PERINEO ANTERIORE, ha una funzione prevalentemente sessuale e di protezione dalle sollecitazioni esterne. Esso è formato dai muscoli:
    • Bulbo cavernoso,
    • Bulbo spongioso
    • Costrittore della vagina.
  2. MUSCOLO PUBO-RETTALE è il muscolo della continenza che ci permette il controllo degli sfinteri attraverso una contrazione volontaria, spesso coadiuvato agli adduttori e glutei.
  3. MUSCOLI TRASVERSI hanno un ruolo nello stimolo defecatorio e nel riflesso di espulsione del feto.
  4. PERINEO PROFONDO formato dai muscoli pubococcigeo, ileococcigeo e ischiococcigeo ha principalmente una funzione di sostegno degli organi interni.

Quali funzioni assolve questa muscolatura?

  • Minzionale: controlla lo svuotamento della nostra vescica.
  • Digestiva: attraverso lo stimolo defecatorio controlla lo svuotamento dell’ampolla rettale.
  • Funzione di controllo della continenza: controlla o meglio trattiene lo stimolo della minzione e lo stimolo defecatorio.
  • Sessuale: un pavimento pelvico allenato, attivo ed elastico ci consente una buona attività sessuale. Un suo cattivo funzionamento può essere causa di:
      • Anorgasmia.
      • Dispareunia.
      • Vaginismo.
      • Mentre per gli uomini, difficoltà di erezione e eiaculazione precoce.
  • Riproduttiva: Il P.p. è assolutamente importante nella gravidanza e durante le fasi del parto.
  • Funzione di sostegno: Sostiene i nostri organi interni e, se ben tonico, evita prolassi.
  • Funzione circolatoria e respiratoria: a livello di circolazione favorisce il ritorno venoso e linfatico. A livello respiratorio è considerato il terzo diaframma. Lavora in modo sincrono con il diaframma toracico, oltre a controllare il nostro equilibrio e la nostra postura. Infine collabora con la muscolatura addominale, glutea, con il muscolo piriforme, gli ischio crurali, gli adduttori e il quadricipite.

Richiedi una consulenza con la Dott.ssa Giusi Devecchi 3939054502

L’importanza del Pavimento pelvico!

Dopo questa abbondante carrellata, le ragioni per cui il perineo è una muscolatura fondamentale per l’uomo e per la donna appare evidente, ma se non dovesse essere ancora chiaro ecco un altro esempio lampante.

Hai sempre sbagliato a fare la cacca? Una domanda alquanto tabù ma la risposta sarà anche più scioccante, si tutti sbagliamo a fare la cacca! Una delle principali cause che comportano problemi quando si va in bagno è lo sforzo che si compie. La posizione seduta causa una notevole pressione sull’angolo anorettale del colon, causando uno scivolamento e una protrusione della parte bassa del colon nella parete vaginale. I nervi del pavimento pelvico vengono protetti dallo squatting durante l’evacuazione dell’intestino. Ovviamente anche gli uomini possono soffrire di problemi al pavimento pelvico e possono beneficiare della posizione squat. La posizione dello squat consiste nel rannicchiarsi a terra stando sui piedi.

Cosa succede a chi si siede sul gabinetto in posizione seduta:

  1. Costipazione, la maggior parte di noi ha una dieta troppo povera di fibre e spesso non riusciamo a bere quanto dovremmo nell’arco della giornata. Questi due fattori, combinati con un’errata posizione (quella da seduti) non permette di eliminare in maniera efficace, creando delle feci indurite difficili da evacuare.
  2. Emorroidi, la costipazione frequente causa spesso le emorroidi che possono diventare un problema molto doloroso. Le emorroidi sono delle vene varicose anali che si infiammano a causa dell’eccessivo bisogno di spingere per evacuare.
  3. Malattie del colon, evacuare completamente e spesso aiuta a mantenere una buona salute del colon. Molti studi puntano sull’accumulo fecale nel colon come la causa di molte malattie, incluso il cancro al colon.

Come si allena il perineo e più in generale la muscolatura del P.p.?

La scelta deve ricadere su esercizi che:

  • Migliorano l’ossigenazione dei tessuti.
  • Incidono positivamente sull’umore.
  • Mantengano un gioioso interesse al lavoro.
  • Permettano di ottenere gratificazione ad ogni miglioramento.
  • Favoriscano la capacità all’ascolto corporeo.
  • Aiutino a sviluppare un miglior controllo sugli eventi.

L’allenamento classico consente spesso un’attivazione del pavimento pelvico solo di tipo passivo o isometrico. Da un programma basato principalmente su esercizi di isometria e di contrazione passiva, non ci si può aspettare un reale rafforzamento.

Nell’allenamento attivo-dinamico è il pavimento pelvico stesso ad avviare il movimento. Solo in questo modo si viene a creare una forza dinamica. Inoltre, gli esercizi mirati alla flessibilità, anziché alla contrazione e alla forza sono particolarmente indicati per le persone con un perineo insufficiente a causa dell’elevata tensione nell’area pelvica.

L’argomento disturbi intimi tabù e false credenze sarà ancora per molti anni una scoperta per la maggior parte delle persone. Sperando di aver fatto un po’ di luce, vi invitiamo a contattarci per approfondire insieme questo affascinante tema.

Chiama la Dott.ssa Giusi Devecchi per richiedere una prima visita 3939054502

Telefono
Whatsapp
Email