Come eliminare la cellulite

by

La cellulite, definita anche “pelle a buccia d’arancia”, è una condizione della pelle che può capitare a chiunque, anche agli uomini e alle donne molto magre. In questo articolo ci occuperemo di verificare le opzioni su come eliminare la cellulite e come combattere la cellulite!

Come eliminare la cellulite, come combattere la cellulite con la Fisioterapia!

La cellulite è una condizione che non si verifica sulla pelle, ma in realtà sotto la pelle; nel nostro strato di grasso sottocutaneo. La pelle colpita da cellulite assume un aspetto irregolare e tende ad apparire spesso su aree come braccia, glutei, fianchi e cosce; può verificarsi anche su donne con pochissimo grasso corporeo.

La cellulite in sostanza sono accumuli di grasso sottocutanei che “sporgono” tra i tessuti fibrosi della nostra pelle, il che è ciò che porta a quel temuto aspetto a “buccia d’arancia”. Le cause della cellulite variano. Spesso, una combinazione di accumulo di tossine, aumento delle cellule adipose, aumento di peso, cattiva circolazione provoca la formazione di cellulite.

Altri fattori che contribuiscono ad aggravare la cellulite sono:

  • Fumo.
  • Stress.
  • Cattiva alimentazione.
  • Mancanza di esercizi.
  • Cambiamenti ormonali.
  • Stile di vita inattivo.

Tutti questi fattori possono accelerare ulteriormente l’invecchiamento cutaneo e la comparsa di cellulite.

Cellulite: come riconoscerla. Cause e cure

Come eliminare la cellulite

La cellulite, il cui nome scientifico è pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica, si presenta in differenti forme.

Se ne riconoscono generalmente tre stadi di cellulite:

  1. EDEMATOSA: associata ad un accumulo di liquidi, in particolare attorno a caviglie, polpacci, cosce e braccia.
  2. FIBROSA: associata a fibrosi ovvero ad alterazioni del tessuto connettivo con presenza di piccoli noduli che conferiscono l’aspetto della pelle a buccia d’arancia.
  3. SCLEROTICA: caratterizzata da un indurimento dei tessuti e presenza di noduli di grandi dimensioni. In questo caso vi è anche dolore alla sollecitazione della zona interessata.

Le cause della cellulite

La causa esatta della cellulite è sconosciuta, ma sembra derivare da un’interazione tra il tessuto connettivo nello strato dermatologico che si trova sotto la superficie della pelle e lo strato di grasso che si trova appena sotto di esso. Prima abbiamo accennato alle possibili cause della cellulite ora le andremo ad analizzare nello specifico:

  • Disturbi metabolici. Lo sviluppo della cellulite è in gran parte considerato un problema metabolico. I problemi metabolici sono il risultato diretto dell’infiammazione e degli squilibri dei livelli ormonali. Il fegato e la tiroide sono i principali motori del metabolismo del corpo. La salute di questi due organi e il corretto funzionamento di altri organi del corpo determinano il livello della funzione metabolica.
  • Disordini alimentari. Il modo migliore, più economico e più sicuro per ridurre o eliminare la cellulite è adottare uno stile di vita olistico di alimentazione pulita, bere molta acqua fresca e pura, fare attività fisica regolare e mangiare molta frutta e verdura cruda. Facendo queste cose, il metabolismo aumenta e il corpo può disintossicarsi attraverso un sistema linfatico correttamente funzionante.
  • Alterazioni del tessuto connettivo. Il motivo per cui la pelle assume una buccia d’arancia o un aspetto increspato è che il grasso nel tessuto adiposo preme contro il tessuto connettivo tra gli strati di pelle e muscolo. Nelle donne, le cellule adipose e il tessuto connettivo sono organizzati in modo diverso rispetto agli uomini, rendendo la cellulite più visibile sulle donne.
  • Fattori ormonali e genetici. Alcune delle cause più comuni di cellulite includono genetica, invecchiamento, stress, infiammazione e fattori ormonali. Con l’avanzare dell’età, la pelle diventa più sottile, meno elastica e più incline all’abbassamento. Anche la produzione di collagene diminuisce rendendo più debole il tessuto connettivo tra le cellule adipose. Il risultato è una pelle dall’aspetto irregolare mentre le cellule di grasso premono contro il tessuto connettivo e la pelle.
  • Alterazioni del microcircolo. Il microcircolo è rappresentato dalla circolazione del sangue nei vasi ematici di dimensioni inferiori a 200 micron interposti tra la sezione arteriosa e quella venosa della circolazione. Oltre a questi vasi sanguigni, il microcircolo comprende anche i capillari linfatici e i dotti di raccolta. la degenerazione del microcircolo del tessuto adiposo comporta una conseguente alterazione delle sue più importanti funzioni metaboliche, cosa che rallenta il ricambio cellulare e il suo smaltimento, asfissiando e stabilizzando il tessuto cellulitico in modo quasi irreversibile.
  • Alterazioni del sistema linfatico. La mancanza di circolazione e la ritenzione idrica potrebbero essere indicative di un sistema linfatico che non funziona correttamente. Il sistema linfatico è uno dei componenti principali del sistema immunitario. Inoltre svolge un ruolo importante nella disintossicazione. Un sistema linfatico congestionato può portare al grasso immagazzinato come cellulite, in particolare intorno all’addome. L’infiammazione è associata a molte malattie tra cui diabete, insulina-resistenza e altri disturbi metabolici.
  • Alterazioni della matrice cellulare. La matrice extracellulare costituisce è la parte di tessuto che circonda le nostre cellule. L’alterazione dell’idratazione corporea, può implicare anche un’alterazione dell’omeostasi della matrice extracellulare. L’instabilità o l’alterazione della matrice può portare all’infiammazione dei tessuti.

Fattori aggravanti

  • Alimentazione sbagliata.
  • Postura errata.
  • Vita sedentaria.
  • Dimagrimenti eccessivamente rapidi.
  • Obesità e sovrappeso.
  • Fumo.
  • indumenti troppo strette scarpe troppo alte.

Cure e rimedi

  • Attività fisica adeguata. Praticare regolarmente esercizio fisico non può curare la cellulite, ma in molti casi può aiutare a prevenire o ridurre l’aspetto. La cellulite si verifica quando le fibre connettive sotto la pelle si indeboliscono o perdono la loro elasticità, ma può aiutare allungare e rafforzare quelle aree (oltre a bruciare il grasso in eccesso in generale). “Rassodare e tonificare i muscoli stringerà a sua volta la pelle, dando l’illusione che la cellulite sia meno evidente”.
  • Alimentazione corretta. Proprio come l’esercizio fisico, una dieta sana può aiutare a ridurre l’aspetto della cellulite. Una dieta sana può aiutare a prevenire la formazione o la gravità della cellulite. Seguire una dieta sana ed equilibrata aiuta a mantenere il peso corporeo. Viceversa l’aumento di peso, in particolare un aumento della massa grassa, probabilmente peggiorerà la cellulite a causa dell’aumentata formazione di cellule adipose.
  • Correggere la postura e l’appoggio plantare. Una postura scorretta può incidere molto sulla cellulite. L’utilizzo prolungato di scarpe non adeguate, esempio tacchi alti o scarpe da tennis, a anche lo stazionamento per parecchie ore al computer o sui tablet/ smartphone, possono provocare una stasi venosa e arteriosa. Si tratta di un’infiammazione dei tessuti con un accumulo di siero che gonfia le cellule di grasso nella zona vicina alla testa del femore. Per prevenire la cellulite, quindi, non basta solo fare attività fisica e seguire una dieta adeguata, ma bisogna stare attenti a postura e alle calzature che indossiamo.
  • Vestire con indumenti che non limitino il ritorno venoso e linfatico. Anche i vestiti possono contribuire a peggiorare o migliorare la cellulite. Il consiglio è quello di evitare l’abbigliamento stretto! Abiti troppo stretti causano una cattiva circolazione, perché comprime i vasi.
  • Bere acqua e tisane. Bere circa due litri di acqua al giorno è un toccasana per la cellulite! L’acqua diluisce il sale presente nei tessuti e, così facendo, depura il corpo. Allo stesso modo bere tisane è utile, specie quelle drenanti come quelle al tarassaco e pilosella. Le tisane aiutano ad eliminare i liquidi che ristagnano nei tessuti adiposi. Bere tanta acqua rallenta la formazione di cellulite perché aiuta a drenare i liquidi in eccesso evitando il deposito e il ristagno.

Trattamenti Fisioterapici come eliminare la cellulite e come combattere la cellulite

Come eliminare la cellulite

  • Linfodrenaggio. Il drenaggio linfatico manuale (MLD) è una tecnica focalizzata sui nodi e sui vasi linfatici e utilizza un tocco leggero per spostare il liquido in eccesso fuori dai tessuti e tornare nei vasi, promuovendo quindi il flusso naturale del fluido linfatico. Il fine di questo trattamento è quello di stimolare la circolazione linfatica e del sangue sotto la pelle.Nella cellulite edematosa, in combinazione con una dieta controllatae adeguata attività fisica ,si possiamo ottenere risultati rapidi e visibili.
  • Ultrasuoni. Con questa tecnica un tecnico applica del gel sulla pelle, nella zona interessata e fa passare un piccolo dispositivo portatile (trasduttore) sull’area. Il trasduttore invia onde sonore nel corpo, che favoriscono la lipolisi. A seconda dello stadio della cellulite possono volerci diverse sessioni prima di notare un miglioramento dell’aspetto della pelle.Indicato per trattare la cellulite fibrosa e sclerotica meglio se in sinergia con altri trattamenti specifici.
  • Bendaggi in crioterapia. La crioterapia in pratica significa terapia del freddo. Questa è una procedura utilizzata per indurre una vaso costrizione, efficace per stimolare il ritorno venoso e linfatico. Nel trattamento della cellulite, la crioterapia può essere utilizzata per trattare la cellulite edematosa oppure come trattamento post Tecar terapia per normalizzare la temperatura corporea e favorire l’eliminazione dei cataboliti .
  • Tecar Terapia. La Tecarterapia viene utilizzata con ottimi risultati, in tempi rapidi! La capacità di indurre una riattivazione dei sistemi linfatico e circolatorio, aumentando l’apporto sanguigno e quindi una migliore ossigenazione delle cellule, è una metodica efficace nella cura della cellulite. Inoltre i trattamenti con la Tecarterapia servono a stimolare la produzione di elastina e collagene con un evidente effetti liftante dare tono ai tessuti. 
  • Onde D’urto. Ultimamente si è notato che le onde d’urto possono essere impiegate nella cura della cellulite edematosa, per la loro efficacia nello stimolare il microcircolo, oppure in sinergia con la tecar terapia per accelerare ulteriormente gli effetti di stimolazione e ossigenazione tissutale

Conclusione

In questo articolo ci siamo dedicati a vedere come eliminare la cellulite e come combattere la cellulite! Speriamo di avervi offerto degli spunti interessanti per la lotta alla cellulite. Se siete curiosi di scoprire tutti i trattamenti che possiamo mettere a vostra disposizione o avete dubbi o domande da chiarire, noi ci siamo. Potete contattarci direttamente o inoltrarci una mail con le vostre richieste, faremo il possibile darvi le risposte che cercate.

Chiama la Dott.ssa Devecchi 3939054502 per maggiori informazioni

Telefono
Whatsapp
Email